Remake 2018: qualche numero della prima edizione

Remake 2019 è il festival delle arti e dei mestieri nell’era digitale: 2° salone dell’artigianato, raccoglie 30 anni di tradizione di mostra dell’artigianato rilanciandola verso l’innovazione.

La seconda edizione del festival si svolgerà a Fabriano dal 5 al 8 settembre, città creativa UNESCO per l’artigianato e le tradizioni della carta. 

Il progetto nasce, nel 2018, con la volontà di trasmettere i valori di creatività come fonte d’arte e lavoro, dare visibilità alle produzioni artigianali di eccellenza delle Marche, e del Made in Italy, raccontare i mestieri antichi e rinnovarli nella modernità. 

La prima edizione ha visto coinvolti i plessi e le piazze più belle del centro storico della città di Fabriano. Valorizzando le vocazioni dei luoghi, si sono svolti spettacoli, conferenze, incontri: la città è stata per quattro giorni un punto di incontro fra arti, mestieri e culture diverse, unendo tradizione, innovazione e territorialità.

La passata edizione ha visto la presenza di 90 espositori dell’artigianato in 7 poli espositivi.  A loro si sono uniti più di 70 ospiti e relatori ai convegni, 28 convegni in 4 giorni, 15 laboratori e workshop pratici, 2 grandi performance artistiche.

A Remake abbiamo parlato di imprese, start-up, innovazione e comunicazione, ma anche di aggregazione sociale, con mostre, esposizioni, concerti, degustazioni e laboratori della creatività per bambini e ragazzi organizzati dalle molteplici associazioni fabrianesi.

All’interno del palinsesto dell’edizione 2018, è stato davvero di successo l’appuntamento b2b organizzato presso il F-Hub co-working nel complesso Le Conce. Un’importante evento di networking che ha creato interessanti relazioni e momenti di scambio fra 40 aziende storiche e strutturate del territorio insieme a 40 giovani startup.

Grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Sociologia dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, è stato possibile raccogliere diversi dati riguardo l’andamento della manifestazione.

Le tane attività organizzate hanno permesso di coinvolgere utenti dai 16 agli oltre 75 anni, con buone percentuali, che sono arrivati da tutto il centro Italia.

Gli utenti hanno evidenziato come il festival sia un’occasione preziosa e necessaria per il rilancio delle  filiere produttive e creative del nostro territorio.

Il main theme dell’edizione 2019 sarà quello del NETWORK, della rete come strumento per rispondere alle nuove contrapposizioni, declinato in quattro giorni di eventi, seminari, workshop e laboratori: parleremo di Network tra Competenze, Network tra Tecnologie 4.0, Network Sociali, Network di Contaminazione artistica e culturale.

Per rimanere aggiornati sul programma del festival e conoscere quali saranno gli ospiti Vip dell’edizione 2019 seguiteci sul nostro sito e sui canali social dedicati e iscrivetevi alle varie iniziative. Vi aspettiamo a Fabriano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *