Fabriano, the startup city: protocollo d’intesa tra Fabriano e ESG89

Fabriano, the startup city: perchè “dopo l’incendio, bisogna ripartire dall’humus, dal creare un sottobosco

Parte da Remake, e dal successo del b2b tra grandi imprese e startup e delle iniziative su Industria 4.0, il cammino del protocollo d’intesa che è stato sottoscritto lo scorso 05 dicembre 2019 tra il Comune di Fabriano ed ESG89, la società umbra nata nel 1989 come editore di pubblicazioni economiche, annuari ed inserti per prestigiose testate giornalistiche italiane ed estere, per offrire poi analisi e report di natura economica e supporto alla crescita delle imprese.

Il Sindaco Gabriele Santarelli, l’assessore Barbara Pagnoncelli e il CEO di ESG89 Giovanni Giorgetti hanno sottoscritto un protocollo che prevede la creazione di una cabina di regia  per favorire la nascita e la crescita di nuove imprese sul territorio fabrianese.

Durante la presentazione alla stampa il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli ha sottolineato l’opportunità di mettere a sistema i tratti in comune tra Umbria e Marche: il protocollo sarà l’occasione, secondo l’assessore alle Attività Produttive Barbara Pagnoncelli, per mettere in collegamento domanda imprenditoriale e offerta di innovazione.

Sette le direttrici di lavoro previste dal protocollo: Giovani, lavoro e imprenditorialità; Professioni del futuro e life skillsSupporto alla nascita di nuove imprese innovativeStudio delle best practices internazionali; Innovazione e formazioneConfronto tra innovazione ed esperienzaIstituzione di una cabina di regia.

Priorità da portare avanti coinvolgendo gli stakeholder economici del territorio, partendo da Remake per realizzare programmi annuali di formazione e networking sui temi dell’innovazione, della finanza agevolata e dell’equity, del confronto con investitori e opportunità nazionali e internazionali.

L’obiettivo è di mettere insieme diverse capacità e progettualità, per fare di Remake  un brand vero e proprioun contenitore per stringere i rapporti e aprirci oltre i confini condividendo tutte quelle iniziative che vogliono ridare valore al territorio.

Giovanni Giorgetti, CEO  di ESG89, ha sottolineato l’urgenza di far rialzare Umbria e Marche: fra 10 anni molti dei lavori come li conosciamo oggi non ci saranno, e per le due regioni dell’Appennino è fondamentale arrivare preparati a questo appuntamento, lavorando al contempo al consolidamento delle aziende storiche e alla crescita della startup, in un’ottica di reciprocità, perchè alle startup servono aziende grandi come tutor e alle aziende grandi servono le startup per affrontare i cambiamenti.

Lavoro di squadra, quindi, con Remake non più punto d’arrivo, ma punto di partenza di percorsi, sinergie e collaborazioni: dopo la partecipazione di Remake al Glocal Forum di Perugia, una nuova tappa della collaborazione Marche-Umbria nel segno dell’innovazione.

 

Scarica il Protocollo d’Intesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *